In Home

Governo sull’orlo della crisi: volano tra Lega e M5S

“Non piu’ credibile” e inaffidabile. Non usano mezzi termini i 5 Stelle per bollare il comportamento di Matteo Salvini, l’ex alleato del Governo del cambiamento. E’ vero che le danze della crisi, politicamente gia’ in atto, si apriranno dal punto di vista istituzionale, martedi’ prossimo, 20 agosto – quando il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

M5S boccia Salvini e apre a Pd: Prodi e Grillo ‘insieme’

I 5 stelle archiviano l’alleanza con Matteo Salvini e scendono in campo Beppe grillo e Romano Prodi. Il padre dell’Ulivo rilancia un governo di coalizione di lunga durata in chiave europeista che abbia come perno Pd ed M5s. IL fondatore del Movimento si riprende la scena aprendo anche lui la strada a questo progetto. Matteo

Papa Francesco: “non vivete in maniera ipocrita, siate coerenti con il Vangelo”

 (ACI Stampa).- Gesù è venuto a dividere, cioè a separare con il fuoco “il bene dal male”, mettendo in crisi “le facili illusioni di quanti credono di poter coniugare vita cristiana e compromessi di ogni genere, pratiche religiose e atteggiamenti contro il prossimo”. Questo vuole dire il Vangelo di oggi, nel commento di Papa Francesco prima della

Salvini in diretta Facebook: ‘Senza elezioni ci si risiede al tavolo’

“Se qualcuno ha deciso ribaltoni e inciucioni allora lo dica ad alta voce. Se non c’è un governo la via maestra sono le elezioni. Altrimenti ci si risiede al tavolo e si lavora. Ma Renzi e Boschi sono il passato, non perchè lo dice Salvini ma l’hanno detto milioni di italiani in tutte le elezioni”.

Governo ‘in crisi’, Prondi in campo maggioranza ‘Ursula’: Renzi agita il Pd

 Una maggioranza “Ursula”, anzi “Orsola”; per l’ex premier e padre nobile del Pd, Romano Prodi, lo sbocco ideale della crisi sarebbe la declinazione italiana della maggioranza che a Strasburgo, solo qualche settimana fa, ha consentito a Ursula von der Leyen di diventare presidente della Commissione. Un voto che ha visto i grillini, a sorpresa, schierarsi

Papa: ‘quanti sedicenti cristiani si fanno leggere la mano, questa è superstizione’

“Quanti, quanti sedicenti cristiani vanno dall’indovinatore o indovinatrice a farsi leggere le mani: questa è superstizione” non c’entra Dio. Lo dice PAPA Francesco all’Angelus richiamando i cristiani alla vera “coerenza col Vangelo” che non è, sottolinea, “coniugare la vera religiosità con le pratiche superstiziose”.

Crisi di Governo: ecco tutti gli scenari aperti

Sara’ molto probabilmente martedi’ la giornata clou di questa strana crisi agostana. Che, tra l’altro, tecnicamente ancora non si potrebbe chiamare crisi, dato che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte non si e’ dimesso ne’ e’ stato sfiduciato. Ecco dunque, mentre via social i leader politici si scambiano stilettate e occhiolini, cosa potrebbe succedere. In

Crisi, come rimanere a galla: si parte il 20 agosto

Tre giorni al ‘redde rationem’ al Senato: carte coperte, tattica dell’attesa e occhiate di tralice tra le due forze di governo. Parlare apertamente vorrebbe dire avviare le danze, in qualche modo dare all’interlocutore un appiglio per rilanciare e smuovere le acque. Nessuno lo vuole, e cosi’ continua il ‘surplace’, come quelli che nel ciclismo su

Governo ‘in crisi’, le tre opzioni di Conte: Salvini studia colpo di scena

In un lungo surplace che sarebbe piaciuto a Felice Gimondi, Matteo Salvini e Giuseppe Conte si guardano a distanza, studiando le mosse l’uno dell’altro, in vista delle comunicazioni del presidente del Consiglio al Senato martedì prossimo. Cosa farà “l’avvocato del popolo” dipenderà anche da quel che deciderà il capo della Lega? Forse no, ma è

Crisi, Calenda: “Se Pd dialoga con M5S farò un nuovo partito”

Se la direzione dem chiedera’ di verificare l’ipotesi di un accordo con M5s “vorra’ dire che il Pd avra’ definitivamente abdicato alla rappresentanza del mondo liberaldemocratico” e “io questa cosa non la accettero'”: e’ l’avvertimento lanciato da Carlo Calenda in un’intervista al Foglio in cui ha spiegato che “a quel punto sara’ inevitabile lavorare a