Elezioni

Elezioni Provinciali, Avellino: sfida tra destra e sinistra senza M5S. Ecco liste  

 Una sfida a due, nel piu’ classico degli schemi bipolari, per la presidenza della Provincia di Avellino. Centrodestra e centrosinistra proveranno a eleggere il successore del forzista Domenico Gambacorta, sindaco di Ariano Irpino, puntando rispettivamente su Domenico Biancardi e Michele Vignola. Il termine per la presentazione della candidature alle elezioni del 31 ottobre prossimo e’

 ‘Elezioni pulite’: voto fuori sede e cabine trasparenti

Primo via libera alla proposta di legge targata M5s sulle cosiddette ‘Elezioni pulite’. L’Aula della Camera, con 301 voti a favore, ha infatti approvato la proposta di legge a prima firma Dalila Nesci (M5s), con il si’ anche di Leu, mentre Pd e FdI si sono astenuti e Forza Italia ha votato “convintamente contro”. Tra

Elezioni Provinciali, Benevento: centrosinistra e centrodestra in corsa

Due sindaci proveranno a succedere a Claudio Ricci, ex sindaco di San Giorgio del Sannio, alla presidenza della Provincia di Benevento. Ricci l’estate scorsa ha rischiato di dover cedere lo scranno prima del termine avendo concluso il suo mandato da primo cittadino. Il centrosinistra provera’ a confermare la guida della Rocca dei Rettori schierando il

Elezioni Provincia Salerno: centrodestra punta su sindaco di Campagna Roberto Monaco

Il centrodestra salernitano, a poche ore dalla scadenza del termine per la presentazione delle candidature, trova la quadra sul nome che dovra’ sfidare il dem Michele Strianese, sindaco di San Valentino Torio, in vista dell’elezione del presidente della Provincia in programma il prossimo 31 ottobre. E’ Roberto Monaco, primo cittadino di Campagna. Alle spalle, Forza

Elezioni europee, Salvini lancia ‘Fronte Libertà’: gelo Fi e distanze con M5S

 Mercoledi’ prossimo, accompagnato da una delegazione di imprenditori italiani, dovrebbe essere a Mosca all’Assemblea generale di Confindustria Russia. Il 23 ottobre, riferiscono fonti parlamentari, in Romania per incontrare i socialdemocratici rumeni, a meta’ novembre in Israele per una conferenza sulla cyber security. Matteo Salvini continua a tessere la sua tela in vista delle Europee. Oggi

Elezioni in Brasile, sfonda l’estrema destra: Bolsonaro 46,2%

Con il 98,75% dei voti scrutinati, Jair Bolsonaro (estrema destra) è ufficialmente il vincitore del primo turno delle elezioni presidenziali brasiliane, con il 46,27% dei voti, e affronterà al secondo turno Fernando Haddad, del Partito dei Lavoratori (Pt) che ha ottenuto il 28,95%. Via Twitter e Facebook arriva arriva il commento del ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo

Il Centrodestra torna unito: trema il M5S. Berlusconi: insieme con Lega e Fdi alle elezioni

Vertice di centrodestra tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Un’intesa che allarma il M5s, tanto che la Lega deve confermare l’alleanza per il governo. “Il governo Lega-5Stelle lavorerà, e bene, per tutti i cinque anni previsti, rispettando punto per punto il contratto di governo e la voglia di cambiamento degli Italiani”, scrive in una nota

Centrodestra, Giorgetti: Unito alle Regionali? E’ cosa più probabile 

“Se il centrodestra sarà unito alle regionali? Immagino che sia la soluzione più probabile. A livello locale abbiamo sempre tenuto fede all’alleanza”. Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a ‘Otto e Mezzo’ su La7.  Fra Salvini e Berlusconi non c’è “nessun guinzaglio” ma in politica aggiunge, “elementi di ricatto ci sono

Elezioni europee, Macron-Pse-Tsipras: prove di alleanza anti-Salvini 

La sfida finale tra europeisti e sovranisti, la strategia per arginare la destra europea animata dall’ascesa della Lega di Matteo Salvini, la prospettiva di un’alleanza trasversale che racchiuda partiti finora sempre divisi: al tavolo dell’elegante St. Peter Stiftkulinarium, ristorante situato ai piedi del castello di Salisburgo, il menù del vertice del Pse è tutto politico.

Sardegna, elezioni Province: slittano a dicembre quelle di secondo livello

In Sardegna slittano di nuovo, per la seconda volta, le elezioni di secondo livello dei presidenti delle Province e dei consigli provinciali, inizialmente previste per il 27 marzo scorso e poi da convocare entro il 15 ottobre. La nuova data, da fissare entro il 31 dicembre prossimo, e’ prevista da una nuova leggina firmata dai