Cronaca

Firenze sprofonda: voragine di 200 metri sul Lungarno

Firenze sprofonda e sprofondano tantissime auto a causa di una voragine di 200 metri sul Lungarno Torrigiani, tra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie. Il cedimento è avvenuto attorno alle 6.30 ed ha coinvolto auto in sosta.  Ai vigili del fuoco che sono intervenuti non risultano al momento persone coinvolte, ma ingenti danni. Una porzione di strada

Campania, traffico illecito di rifiuti: arrestate 14 persone

Oltre 250 mila tonnellate di rifiuti smaltiti illecitamente in due cave della Campania: è quanto hanno accertato i carabinieri del Noe, coordinati dalla procura di Napoli, che hanno messo agli arresti domiciliari 14 persone, tra imprenditori e professionisti, così come riportato dall’Ansa. Gli indagati sono complessivamente 45 e sono accusati, a vario titolo, di aver

Morte di Ciro Esposito: Daniele De Santis condannato a 26 anni

Daniele De Santis, l’ultrà romanista accusato della morte di Ciro Esposito avvenuta nel 2014 a Roma è stato condannato dalla Terza Corte d’assise di Roma a 26 anni per la morte del giovane tifoso del Napoli ferito gravemente il 3 maggio di due anni fa, poco prima della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli e morì dopo un’agonia

Elezioni a Napoli, testimone di giustizia: la camorra vende voti

“Tutti gridano legalità e giustizia, ma a Napoli la squadra della camorra vende i voti al miglior offerente”. A denunciarlo è il testimone di giustizia Gennaro Ciliberto, così come riportato dall’Ansa.   Ciliberto parla di un vero e proprio “listino prezzi” per le prossime elezioni comunali, “con un racket delle affissioni dei manifesti da circa un euro cadauno, sentinelle fuori dai

Camorra: le mani del clan sulle scommesse partite calcio

I carabinieri di Napoli hanno arrestato 10 persone (7 in carcere e 3 ai domiciliari) del gruppo di camorra “Vanella Grassi” di Secondigliano in un’ operazione scattata all’alba nel capoluogo campano. Nei riguardi dei dieci è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare al termine di un’inchiesta della Dda di Napoli sull’attività del clan su scommesse

Arresti per droga e armi a Secondigliano e nel centro storico di Napoli

Armi da guerra e numerose dosi di sostanze stupefacenti (eroina, cocaina, crack e kobret) sono state sequestrate tra il quartiere Secondigliano e il centro storico di Napoli, oggi, nel corso di un’ operazione anti criminalità dei carabinieri, come riportato dall’Ansa. I militari dell’arma hanno trovato una mitraglietta e una pistola da guerra, cariche e pronte

Napoli, aggredisce la moglie con un coltello: arrestato 52enne

I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato un 52enne di Napoli già noto alle forze dell’ordine, così come riportato da Omninapoli. I militari dell’Arma sono intervenuti d’urgenza su Calata Capodichino nell’abitazione dell’uomo, bloccandolo mentre aggrediva con un coltello la moglie 43enne, alla quale aveva già causato lesioni guaribili in 10 giorni. I successivi

Varcaturo, arrestato 21enne: schiaffi e pugni al padre 73enne

I carabinieri di Varcaturo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 21enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, così come riportato da Omninapoli. Il giovane è stato bloccato dai militari dell’Arma, intervenuti d’urgenza su segnalazione al 112 presso la sua abitazione. Immediatamente prima aveva picchiato il padre 73enne a schiaffi e pugni. Già in

Napoli, scacco alla “paranza dei bimbi”: donne gestivano affari clan

Arresti a Napoli nelle ‘famiglie’ che fanno parte dei cartelli della cosiddetta ‘paranza dei bimbi’, così come riportato dall’Agi. La polizia sta eseguendo 20 misure di custodia cautelare che contestano a vertici e affiliati a vario titolo i reati di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, porto e detenzione illegale di armi

Caserta, camorra: sette ordinanza di custodia eseguite dai carabinieri

Turbata libertà degli incanti, corruzione, truffa e trasferimento fraudolento di beni, con l’aggravante del metodo mafioso. Sono questi i reati contestati, a seconda delle singole posizioni, a 7 persone oggetto di una ordinanza di custodia cautelare eseguita alle prime luce del mattino dai carabinieri del Reparto Operativo di Caserta, nelle province di Caserta, Sassari e