Ambiente

Previsioni meteo, in arrivo tempesta di vento: freddo in aumento

Nel corso della settimana sull’Italia saranno predominanti le correnti nordatlantiche, come riportato da 3bmeteo, con occasione per dei veloci passaggi nuvolosi, precipitazioni sparse e un generale rinforzo dei venti. Una profonda depressione d’Islanda avrà la meglio sul campo anticiclonico attivo sulla Russia, determinando sul nostro Paese condizioni di variabilità e un clima non particolarmente freddo.

Meteo, neve in arrivo sulle Alpi: copiose sui versanti esteri

Una profonda ed energica circolazione depressionaria, con centro motore sul Mare di Norvegia, influenzerà le condizioni meteorologiche di gran parte dell’Europa centrale nei prossimi giorni, convogliando forti correnti nord-occidentali di origine atlantica che raggiungeranno anche l’arco alpino da martedì, con raffiche oltre i 100 km/h sui settori centro occidentali. NUOVE NEVICATE IN ARRIVO SULLE ALPI -Questo intenso

Cina, affondata petroliera: chiazza di 100 km quadrati

La grande colonna di fumo denso e nero domina le acque del mar Cinese orientale all’indomani dell’affondamento della petroliera iraniana Sanchi: le immagini di questa mattina della tv statale cinese Cctv mostrano che il condensato ultraleggero fuoriuscito continua a bruciare in una enorme chiazza che si estende per oltre 100 chilometri quadrati. L’incendio ha avuto origine

Terremoto di magnitudo 3.6 ad Amatrice: nessun danno

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata alle 4:48 ad Amatrice, in provincia di Rieti. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità; l’epicentro è stato localizzato 2 km a nordest di Amatrice, a 8 km da Accumoli, a 11

Magma sotto l’Appenino nel Sannio-Matese: ‘nuova’ causa di forti terremoti

Sotto l’Appennino meridionale, nel Sannio-Matese, esiste in profondità una sorgente di magma che può generare terremoti “di magnitudo significativa” e più profondirispetto a quelli finora registrati nell’area. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science Advances, e’ dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e dal del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia. “Nella parte più profonda sotto la crosta terrestre ci

Meteo: a Roma e Palermo mai così caldo da 40 anni

Roma e Palermo hanno registrato ieri temperature massime di 19,6 e 24,1 gradi, che rappresentano i valori più elevati degli ultimi 40 anni. Lo rende noto il Centro Epson Meteo, precisando che le minime sono state di 17 e 18,8 gradi, le più alte degli ultimi 20 anni. Il precedente record delle temperature massime a

Campania, Protezione Civile: allerta meteo su Golfo di Napoli

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di criticità meteo per vento e mare agitato valevole a partire dalle 8 di domani mattina e fino alle 36 ore successive su Napoli, le isole del Golfo e la fascia costiera (zone di allerta definite 1 e 3). In particolare, si prevedono”Vento forte sud-orientale

Meteo: ecco le previsioni del tempo fino a domenica 7 gennaio

Ecco le previsioni del tempo in Italia fornite da Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare. GIOVEDI’ 4: Nord: – cielo molto nuvoloso o coperto su tutte le zone alpine e prealpine con nevicate diffuse con quota neve al di sopra di 1500-17000 metri. Molte nubi anche sulle zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia con piogge altrettanto diffuse.

Con ‘global warming’ Terra più arida e a rischio incendi

Senza un freno al riscaldamento globale il mondo sarà molto più arido e quindi più vulnerabile a siccità e incendi. Lo suggerisce un nuovo studio pubblicato su Nature Climate Change secondo il quale se la temperatura terrestre aumenterà di 2 gradi centigradi, soglia “limite” indicata dall’accordo sul clima di Parigi, oltre un quarto delle terre

Albero ‘alieno’ minaccia la biodiversità in Giamaica

Sos per la biodiversità in Giamaica: la minaccia arriva da una specie arborea “aliena”, un albero dai frutti che assomigliano a quelli dell’arancio originario dell’Australia che si sta rivelando particolarmente infestante delle foreste. L’allarme è lanciato da un team di studiosi neozelandesi, britannici e americani in una ricerca pubblicata sulla rivista Biological Conservation. La specie