Svizzera, Referendum: valanga di no al reddito minimo per i cittadini.

La notizia era nell’aria. La Svizzera boccia il reddito di cittadinanza per tutti. Chiamati alle urne quasi l’80% degli svizzeri ha votato no alla proposta di introdurre un reddito minimo di cittadinanza. L’obiettivo era quello di garantire a tutta la popolazione un’esistenza dignitosa anche senza lavorare, attraverso l’assegnazione di un reddito di base incondizionato dalla

Filippine, Rodrigo Duterte dichiarazione choc: “giusto assassinare i giornalisti corrotti”

Rodrigo Duterte, neo presidente delle Filippine, detto anche il “giustiziere” afferma che i giornalisti corrotti rientrano tra i bersagli degli “squadroni della morte” con i quali intende ripulire il Paese, così come ha promesso in campagna elettorale.  Durante una conferenza stampa a Davao, utilizzando parole intimidatorie tuona: “Solo perché sei un giornalista non significa che

Fallujah: l’esercito iracheno entra nella roccaforte Isis

L’esercito di Baghdad appoggiato dagli americani raggiunge la periferia meridionale: è il teatro per la nuova battaglia a Fallujah contro i jihadisti del “Califfato”. L’offensiva lanciata dall’esercito iracheno conferma le difficoltà militari del “Califfato”, ma lo stato islamico appare ancora capace di rispondere con contrattacchi micidiali. Ma le avanguardie irachene hanno raggiunto i quartieri meridionali

Migranti: arresto per gli scafisti del naufragio nel canale di Sicilia

Due gli uomini sottoposti a fermo dalla polizia di stato dopo lo sbarco dei superstiti di uno degli scafi partiti dalla Libia. Per l’esattezza due senegalesi, uno di 20 e l’altro di 17 anni, sono stati trattenuti come gli scafisti dell’imbarcazione naufragata, dove almeno 45 vittime, di cui 3 bambini, hanno trovato la morte nelle acque del canale di Sicilia. I migranti erano

Grecia, Eurogruppo: ok ai nuovi aiuti per l’alleggerimento del debito

Dopo una maratona durata quasi dodici ore per la Grecia arriva l’ok agli aiuti. Una riunione sicuramente non facile. Nonostante tutto si media e si giunge ad una soluzione di compromesso tra l’Eurogruppo e l’Fmi (fondo monetario internazionale), non solo per la partecipazione all’assistenza finanziaria ma per la ristrutturazione del debito così come chiesto da

Bagnoli, firmato protocollo con Anac. Il premier Matteo Renzi: “Dopo la sciagura arriva Higuain”

Il premier Matteo Renzi firma a palazzo Chigi il protocollo di vigilanza con il Presidente dell’Anac Raffaele Cantone sulle procedure per la bonifica delle aree di Bagnoli. “Se riparte Bagnoli, riparte Napoli, il Mezzogiorno e l’Italia. Bagnoli sarà ripulita e risanata”, dichiara con fermezza Renzi. “Lo dobbiamo ai napoletani – aggiunge il presidente del Consiglio- e alle napoletane,

Istanbul, Angela Merkel VS Tayyp Erdogan: a rischio accordo sui migranti

La cancelliera tedesca Angela Merkel sbarca a Istanbul per il primo Word Humanitarian Summit. “Un Paese democratico ha bisogno di avere un Parlamento forte”, così si rivolge la Merkel all’atteso faccia a faccia con il padrone di casa, il Presidente turco Tayyp Erdogan. Un confronto durato più di un’ora tra una Merkel decisa a far

Primarie USA: Hillary Clinton vince in Kentucky, a Bernie Sanders l’Oregon

Bernie Sanders continua a dare filo da torcere ad Hillary Clinton  che perde in Oregon e vince per un soffio nel Kentucky, dopo un lungo testa a testa con il suo avversario. “Ci siamo assicurati una grande vittoria nello Stato di Washington, abbiamo appena vinto l’Oregon ed ora è l’inizio della spinta per vincere la California”,

Francia, riforma sul lavoro: linea dura di Francois Holland

La riforma sul lavoro in Francia si riduce ad un gran chiasso politico e violenza nelle piazze. Tutti scontenti. L’estrema sinistra si è riversata per le strade. Vari, infatti, gli scontri sorti in diverse città della Francia con feriti e arresti, nel corso delle manifestazioni di studenti e lavoratori contro la proposta di legge del

La Libia e il sostegno della comunità internazionale contro lo Stato Islamico

La comunità internazionale, convocata dagli USA e dall’Italia, si è ritrovata ieri ed oggi a Vienna per cercare insieme di trovare una soluzione alla crisi in cui vertono Libia e Siria. “la stabilizzazione della Libia è la chiave per combattere il terrorismo” – queste le parole del Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni in conferenza stampa