Rosa Piro è ricercatrice di Linguistica italiana presso l'Università di Napoli "L'Orientale". Si occupa soprattutto dello studio della lingua medica italiana attraverso i secoli. Ha lavorato in particolare sul primo manuale medico in italiano, l'Almansore, e ora è impegnata nello studio della lingua della anatomia di Leonardo da Vinci. Ama la Poesia e i gatti, tra questi ultimi più di tutti Gatto Felice.

Laboratorio di lettura a Napoli, i piccoli contastorie della Maddalena: ‘se nessuno parla di cose meravigliose’

Dalle parole ai libri di Rosa Piro   “Se nessuno parla di cose meravigliose” è il titolo di un libro di Jon MacGregor. Lo prendiamo in prestito perché vogliamo raccontarvi dell’esperienza del Laboratorio ricreativo di letto-scrittura che nasce in un quartiere di Napoli, nella Maddalena, all’interno delle molteplici attività promosse dalla parrocchia della Basilica dell’Annunziata. Don Gigi Calemme

La sabbia negli occhi: la sindrome di Sjögren in un film

Dalle parole ai libri di Rosa Piro   Con il titolo La sabbia negli occhi è da poco uscito un film di Alessandro Zizzo che racconta la sindrome di Sjögren, una malattia autoimmune e rara che, tuttavia, colpisce un numero sempre maggiore di persone, in particolare donne. Ne parliamo perché il film ci è piaciuto e perché

Santa Caterina da Napoli, pescatrice di uomini: ecco programma festeggiamenti

Dalle parole ai libri di Rosa Piro   Sempre più laici, oggi, si interessano alla vita dei santi e Santa Caterina da Napoli (al secolo Caterina Volpicelli) è stata una gigantessa, capace di cambiare la storia di molte delle persone della città in cui visse e della città stessa; lo fece senza fare rumore, facendo costruire il Santuario

Buon Anno in versi

Dalle parole ai libri di Rosa Piro Riprendendo la nostra rubrica per il 2018, abbiamo pensato di fare gli auguri a chi passa per le nostre pagine con alcuni versi di una poetessa che, tra i poeti contemporanei, più di tutti ci incanta: Wislava Szymborska. Troppo spesso l’esistenza appare governata dal caso, ma le parole

La Comunicazione Nonviolenta

Dalle parole ai libri di Rosa Piro   Marshall Rosenberg (1934-2015) è il fondatore del Center of Nonviolent Communication ed è stato promotore di pace per tutta la sua vita. La Comunicazione Nonviolenta nasce dalla sua curiosità su due aspetti della vita dell’uomo: perché alcuni uomini si comportano in modo violento e oppressivo e che

Il dimenticatoio, dizionario delle parole perdute: scopri quali sono

Dalle parole ai libri di Rosa Piro   Dove finiscono le parole quando non le usiamo più o quando le dimentichiamo? Quanto termini che hanno accompagnato per secoli le pagine degli scrittori a un certo punto scompaiono, diventano desuete alle nostre orecchie. Finiscono nel dimenticatoio, in un posto non meglio precisato dei nostri ricordi, della nostra

L’amicizia come sorgente di vita

Dalle parole ai libri di Rosa Piro      Abbiamo tra le mani il libro di Eugenio Borgna, L’indicibile tenerezza. In cammino con Simone Weil, pubblicato per la Feltrinelli nel 2016. Il libro apre alla vita di Simone Weil, filosofa e mistica francese, che visse fino allo stremo la sua ricerca del senso della vita. Fra

Piccoli al mondo senza paura: la poesia di Pierluigi Cappello

Dalle parole ai libri di Rosa Piro   Ospitiamo nella nostra rubrica alcuni spunti provenienti dalla poesia del  friulano Pierluigi Cappello e in particolare dalla sua raccolta Stato di quiete, pubblicata recentemente dalla BUR. Il primo ottobre il poeta è mancato, lasciando traccia viva di sé in varie raccolte di poesia. Sin dalla prima lettura della

Ecco…perchè siamo fragili

Dalle parole ai libri di Rosa Piro «La fragilità, negli slogan mondani dominanti, è l’immagine della debolezza inutile e antiquata, immatura e malata, inconsistente e destituita di senso», questo il punto di partenza del libro di Eugenio Borgna, La fragilità che è in noi, pubblicato per i tipi di Einaudi nel 2014 e da cui

La paura di essere grandi: l’accidia

 – Dalle Parole ai libri di Rosa Piro Ci sono stati d’animo che ci attraversano lungo il corso della vita e di cui spesso non conosciamo più il nome che, intanto, è stato quasi cancellato dai dizionari. Uno di questi è l’accidia, che colpisce sempre più persone ma che, subdolo e nascosto, difficilmente fa parlare