Road Show 2k20: in Campania trionfa il team del Villaggio dei Ragazzi premiati dal Presidente Zigarelli

Il team del Villaggio dei Ragazzi è campione della Campania. Nella due giorni di sfide disputate alla Fondazione omonima è stato il duo composto da Evangelista “Angelo” Sagnelli e Francesco Saverio Fusco ad aggiudicarsi non solo il titolo regionale ma anche la qualificazione alle finali nazionali di Coverciano, in programma ad aprile nella Casa del calcio italiano. Un tifo da stadio ha fatto da colonna sonora al match conclusivo nel quale i “padroni di casa” si sono imposti per 6-2 la Juve San Prisco rappresentata da Luigi Monti (anche capocannoniere di tappa con 26 realizzazioni) e Pasquale Ciccarelli.

A consegnare l’alloro ai vincitori è stato il presidente del Comitato Regionale Carmine Zigarelli. Insieme a lui anche Felicio De Luca, Commissario Straordinario della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, e il preside dell’Istituto Claudio Petrone. Il numero uno del calcio campano Zigarelli ha anche premiato i ragazzi “speciali” di Insuperabili Onlus – Reset Academy, ormai inseparabili compagni di viaggio del tour, che hanno portato anche a Maddaloni il loro forte messaggio di inclusione attraverso il calcio, compreso quello digitale.

“La grande partecipazione registrata dimostra ancora una volta che le nostre società rispondono positivamente alle innovazioni e alle nostre progettualità, vivendo il calcio come eccezionale strumento di inclusione e socializzazione – ha dichiarato Zigarelli – Ringrazio per la grandiosa ospitalità e accoglienza il Villaggio dei Ragazzi. Premiare questi giovani oggi significa rafforzare il messaggio che ogni giorno portiamo avanti attraverso il nostro lavoro sul territorio. In particolare la partecipazione della squadra degli Insuperabili è la dimostrazione di come lo sport, attraverso i nuovi strumenti digitali, possa abbattere tutti i tipi di barriere”.

Una bellissima atmosfera è quella che si è respirata nei locali dell’opera fondata nel 1947 da Don Salvatore D’Angelo. Una vera e propria comunità dove l’assenza di ogni discriminazione è un valore difeso da gesti quotidiani e concreti, e dove l’individualità é una ricchezza da coltivare e far emergere.

“Si chiude un’entusiasmante tre giorni in una struttura che, da sempre, opera secondo i principi dell’integrazione e dell’inclusione – ha dichiarato De Luca – La risposta non ha deluso le aspettative e ringrazio i presidenti Sibilia e Zigarelli per aver scelto questo luogo simbolo dell’accoglienza come location per la tappa regionale del campionato. Felice di questo bellissimo abbraccio della Fondazione ad una nuova, aggregante, disciplina sportiva. E un ringraziamento speciale alla Regione Campania che con il suo sostegno consente alla Fondazione di proseguire nella sua missione”.