Somma Vesuviana: grande successo per la festa dello stoccafisso e del baccalà. Pirozzi: “Riscopriamo le tradizioni e le valorizziamo”

Dal 24 ottobre 2019 al 27 ottobre 2019 a Somma Vesuviana (Napoli) si è tenuta la tanto attesa festa SAPORI E SUONI ANTICHI DEL VESUVIO – FESTA DELLO STOCCAFISSO E DEL BACCALA’. Giornate intense e ricche di eventi che hanno coinvolto non solo i cittadini, ma persone giunte da tutta la Campania.

I lavori sono partiti con la conferenza stampa di presentanzione della kermesse a cui hanno partecipato: il sindaco Salvatore Di Sarno; il direttore dell’Agenzia Regionale del Turismo Luigi Raia; l’assessore alla cultura e turismo Flora Pirozzi; il capogruppo consiliare Sergio D’Avino; il Responsabile politiche dello sviluppo e commercio Monica D’Amore; Luigi Mostropasqua in rappresentanza del Museo Della Civiltà, Franco Mosca Pro Loco Somma Vesuviana, Lucio Pace Rappresentante Delle Paranze.

Un programma ricco di eventi, dal cabaret alla cucina stellata, dalla musica coinvolgente delle tammorre alle visite guidate nei percorsi storici e naturalistici vesuviani.

Sono stati allestiti a Santa Maria del Pozzo stands espositivi per la degustazione dello stoccafisso e del baccalà e sarà predisposta un’area denominata “Mercato del gusto”, per la promozione dei prodotti tipici, dall’uva catalanesca ai pomodorini del piennolo; nel chiostro dello stesso complesso sarà organizzato lo show cooking che vedrà la partecipazione dello chef Giuseppe Molaro, Gennaro Russo e Francesco Simone Sodano.

Di particolare interesse è stato il convegno tenutosi durante i festeggiamenti, nel corso del quale hanno partecipato personalità illustri e in cui è stato affrontato il tema dello stretto legame tra enogastronomia e turismo.

“Quale miglior territorio se non quello vesuviano ed in particolare, quello di Somma, paese agricolo, del pomodorino del piennolo, dell’uva catalanesca, delle crisommole e appunto , dello stoccafisso e baccalà, può meglio rispondere all’esigenze di un turismo enogastronomico. Prodotti tipici che ben si sposano con l’immenso patrimonio culturale di questo paese: gli scavi della maestosa villa augusta, il complesso stesso dove si sta svolgendo questo evento, il centro storico Borgo casamale, il castello d’alagno, il Monte Somma”, ha dichiarato l’assessore Floriana Pirozzi nel suo intervento. “Per far ciò, però, è necessario anche puntare sulla formazione, – ha sottolineato Pirozzi – su un’offerta formativa pensata per quelle che saranno le future eccellenze nel campo dell’hotellerie e del turismo e, non a caso, oggi abbiamo il piacere e l’onore di avere qui con noi il Presidente Danilo Iervolino il quale, ben conoscendo e comprendendo il nostro territorio e ben capendo che soltanto il turismo può essere da volano per la nostra regione ha deciso di puntare proprio su una Università del Gusto, di alta formazione e specializzazione, interamente dedicata alla gastronomia diretta dallo chef stellato Heinz Beck. Volta a formare le generazioni future”.

“Siamo soddisfatti perchè la nostra festa ha coinvolto tantissime persone, dando loro l’opportunità di conoscere la nostra terra, i suoi gustosi prodotti e le sue belle tradizioni”, così l’assessore Pirozzi, in prima linea per l’organizzazione dell’evento, sottolineando che alla festa a Somma Vesusiana ‘hanno partecipato persone provenienti da tutta la Campania e di questo siamo davvero orgogliosi’. ‘Siamo a lavoro per far riscoprire e per valorizzare le bontà della nostra terra, e per creare sempre più una sinergia tra imprenditori, associazioni e istituzioni politiche per il bene dei cittadini’, ha spiegato Pirozzi, annunciando che a breve ‘sarà istituita la consulta della cultura a Somma Vesuviana’.