Centrodestra, Meloni: uniti ma con chiarezza. Necessario patto anti-inciucio

“Noi dobbiamo cercare di essere uniti, pero’ l’unione si fa sulla chiarezza non sugli interessi. Perche’ uno non deve stare insieme per forza. Io non scelgo qual e’ il metodo elettorale migliore per gli italiani sulla base del mio interesse di partito. Non sono d’accordo. Io sostengo il maggioritario semplicemente perche’ ritengo che sarebbe scandaloso riportare l’Italia nella Prima Repubblica, cioe’ a un sistema nel quale e’ matematico che il governo verra’ fatto con giochi di Palazzo. A me questa roba fa schifo”. Lo ha detto la leader di Fdi, Giorgia Meloni, a “Quarta Repubblica” in onda stasera su Rete4. “Indipendentemente dall’interesse di Fratelli d’Italia – ha aggiunto – io dico che una legge proporzionale e’ vergognosa e quindi sostengo il maggioritario. Voglio che siano i cittadini a scegliere. Quello che non ho capito dei miei alleati in questi mesi e’ proprio questo: un giorno sono nel centrodestra e un altro giorno non sto piu’ nel centrodestra. Lo dico io che sono l’unica rimasta sempre nel centrodestra. Bellissimo se tutti tornano da dove sono venuti, pero’ ci dobbiamo capire: vogliamo andare avanti insieme? Possiamo dirci chiaramente – ha concluso – una volta per tutte ‘ne’ col Pd ne’ col Movimento 5 Stelle?'”.

 

 

 

 

Fonte Foto: Profilo Facebook Giorgia Meloni