Papa ai giovani: la libertà non è sballarsi o stare con il telefonino

“La liberta’ non arriva stando chiusi in stanza col telefonino e nemmeno sballandosi un po’ per evadere dalla realta’. No, la liberta’ si conquista con il cammino, non si compra al supermercato. La liberta’ arriva in cammino, passo dopo passo, insieme agli altri”. Cosi’ nell’Aula Paolo VI Papa Francesco si e’ rivolto ai circa 5 mila scout – ragazzi e ragazze tra i 16 e i 21 anni provenienti da 20 Nazioni – partecipanti al raduno internazionale Euromoot che dal 27 luglio hanno percorso itinerari storici di alcune regioni d’Italia. “Avete fatto tanta strada. Siete un po’ stanchi, vero? Di una cosa sono sicuro: che dentro – ha osservato il Pontefice – vi sentite piu’ liberi di prima. E che cosa ci dice questo? Che la liberta’ si conquista in cammino”. “Gesu’ ti rende felice dentro, non fuori, ti da’ quello che nessuna cosa ti puo’ dare; perche’ l’ultimo smartphone, la macchina piu’ veloce o il vestito alla moda, oltre a non bastare mai, non ti daranno mai la gioia di sentirti amato e di amare”, ha sottolineato Bergoglio.  “Per favore, non lasciate la vita sul comodino, non accontentatevi di vederla scorrere in televisione, non credete che sara’ la prossima app da scaricare a farvi felici”. E’ la raccomandazione di Papa Francesco.