Napoli, Maurizio Marinella alla Fabbrica dei leader: “Il mio sogno è Università dei Mestieri in città”

“Ho un sogno, a Napoli l’Università dei Mestieri, degli Antichi Mestieri. Abbiamo delle grandi tradizioni, capita nel mio settore ed in altri, ma non ci sono più i giovani disponibili ad entrare in laboratorio. Molti preferiscono i call center e non vogliono imparare un mestiere, un arte”. Così il re delle cravatte, Mauruzio Marinella, a Napoli alla Fabbrica dei Leader. Nel corso dell’evento, voluto da Riccardo Maria Monti, con Luca Telese, Luigi Crespi e Marco Lombardi (IndexWay spa), ha lanciato la sua proposta.
“Servirebbe un luogo per i giovani, per formarli e per trasferire conoscenze. Vivo questo paradosso – ha detto- vorrei giovani lavoratori specializzati e, nella città che ha tanta disoccupazione, non li trovo”.
Marinella ha poi ricordato e ripercorso le sfide che lo hanno portato al successo in tutto il Mondo.
Sulla linea del successo all’estero e sulla internazionalizzazione è intervenuto, nel corso della giornata, Gianluigi Cimmino AD di Yamamay/Carpisa. “Per crescere – ha detto – servono le competenze, la giusta organizzazione e la capacità di internazionalizzare i prodotti. È la strada da seguire”.