Campania, Luigi Crespi: certa politica a Napoli comunica come venti anni fa

“Saremo a Napoli per svecchiare il messaggio della comunicazione politica. In Campania c’è personale politico che comunica ancora come venti anni fa, Istituzioni che non attivano canali seri con i cittadini. Vedo ancora l’abitudine di imbrattare città per fare propaganda. Insomma un disastro. Se proprio non si vuole scoprire la modernità almeno si rispetti l’ambiente”. Così Luigi Crespi annuncia ‘La Fabbrica dei Leader’, il prossimo 13 Aprile a Napoli.
“Saremo a Napoli -scrive sui social – con la Fabbrica però per parlare soprattutto alle imprese. Esalteremo le eccellenze (e sono tante) e proveremo ad essere stimolo per chi ha voglia di crescere, soprattutto per le giovani generazioni. La politica napoletana produce poco, la classe imprenditoriale e’ molto più avanti”.
Così Luigi Crespi, che nelle sue mille vite, ha seguito Silvio Berlusconi, elezioni in tutto il Mondo e le principali aziende italiane lancia l’appuntamento di Napoli. Un’idea immaginata con Riccardo Maria Monti e Luca Telese che vedrà, fra gli altri, la partecipazione Maurizio Marinella, Paolo Scudieri, Gianluigi Cimmino, il direttore Federico Monga ed il maestro Gianni Maddaloni. Per Crespi, che ha seguito da vicino Mara Carfagna, Stefano Caldoro e diversi parlamentari di area Pd, è un ritorno in Campania.