M5S, da Rousseau a territori: via ‘fase ascolto’ riorganizzazione

La discussione parte oggi su Rousseau, nell’area di ascolto che sara’ attiva fino a venerdi’. Poi, lunedi’ prossimo, parola ai parlamentari in un’assemblea congiunta per stilare un documento da discutere in tutte le regioni, ciascuna affidata a due parlamentari. Stara’ a quegli incaricati tirare le somme di ogni singola realta’ locale, per trasferire nuovamente il tutto al vertice in una seconda assemblea convocata per il 4 aprile. Sono le tappe del cammino per mettere a punto riorganizzazione nazionale e locale del Movimento 5 stelle, rapporti con le liste civiche nei Comuni e nuove regole per i consiglieri comunali, come rese note dal capo politico M5s, Luigi Di Maio, sul Blog delle Stelle. 
Alla fine di questo percorso “di raccolta e ascolto”, Luigi Di Maio sottolinea che “sara’ mio compito fare la sintesi di quanto emerso e proporre i quesiti per la votazione finale attraverso la quale – chiarisce – verra’ sancita la decisione definitiva”.