Agenzie rating: ecco le date degli ‘esami’ per l’Italia

Dopo l’allarme crescita per l’Italia lanciato dal Fondo monetario internazionale e dall’Ue, il nostro Paese aspetta ‘l’esame’ delle agenzie di rating. Commissione Ue e Fmi hanno tagliato drasticamente le stime del Pil per il 2019 e ulteriore pressione e’ arrivata dal dato sulla produzione industriale a dicembre che ha registrato la maggior flessione tendenziale da sei anni. Il timore e’ che il rallentamento dell’economia possa riflettersi in un deterioramento dei conti pubblici, anche se il governo continua ad escludere la necessita’ di una manovra correttiva. Ecco le date in cui le agenzie di rating pubblicheranno la revisione del merito di credito dell’Italia: – 22 febbraio Fitch (rating BBB, outlook negativo) – 15 marzo Moody’s (rating Baa3, outlook stabile) – 26 aprile S&P Global (rating BBB, outlook negativo) – 12 luglio DBRS (rating BBB (high), outlook stabile) – 9 agosto Fitch (rating BBB, outlook negativo) – 6 settembre Moody’s (rating Baa3, outlook stabile) – 25 ottobre S&P Global (rating BBB, otlook negativo) – 15 novembre DBRS (rating BBB (high), outlook stabile)