Twitter testa una nuova etichetta: dal tag ‘Original Tweeter’ si comprende chi ha iniziato discussione

Twitter sta testando una nuova etichetta che dira’ chi ha iniziato una discussione. Sotto al nome utente comparira’, su fondo grigio, il tag “Original Tweeter”. In questo modo, sara’ piu’ semplice risalire al “cinguettio originario” dal quale e’ scaturito un “thread” (cioe’ un dibattito). Potrebbe anche essere un modo per risalire alla fonte, distinguere gli account piu’ attendibili dai loro emuli o limitare gli abusi (come le bufale) che spesso traggono vantaggio dal rimbalzo di contenuti anonimi la cui origine si perdere condivisione dopo condivisione. Twitter ha confermato il test a TechCrunch: al momento l’etichetta e’ stata diffusa a “una piccola percentuale” di utenti iOS e Android, su diversi mercati. E’ una modifica coerente con uno degli obiettivi che la piattaforma sta perseguendo negli ultimi mesi: promuovere discussioni piu’ sane e penalizzare la corsa al retweet e ai “mi piace”. Va in questa direzione la nuova versione per pc che si sta diffondendo in questi giorni, nella quale il conteggio dei follower e’ meno evidente, relegato a una colonna “a comparsa”. Ma soprattutto l’etichetta “Original Tweeter” e’ in linea con un accorgimento che Twitter sta sperimentando in un versione beta: i post avranno colori diversi a seconda che siano stati pubblicati da chi ha avviato la discussione, da un utente che si segue (in verde) o da uno con cui non si hanno contatti (in blu). Si tratta di possibili soluzioni per rendere le discussioni meno frammentate, piu’ ordinate e semplici da seguire.