Manovra, da imu capannoni a flat tax: ecco tutte le novità. Pensioni d’oro in stand by

Niente taglio delle pensioni d’oro, almeno per ora: la sforbiciata ci sarà – assicurano da Palazzo Chigi – ma arriverà più avanti, forse addirittura al Senato. E bisognerà aspettare anche per gli annunciati interventi su quota 100 e reddito. Sono in tutto 54 le proposte di modifica alla manovra presentate dal governo e dai relatori, a cui dovrebbero aggiungersene altre nelle prossime ore, e rappresentano in gran parte interventi settoriali. Tra le misure che ancora mancano all’appello il pacchetto famiglia e il taglio delle tariffe Inail. Ecco le novità principali.
IMU CAPANNONI – Il taglio dell’Imu sui capannoni raddoppia: sale dal 20% al 40% la deducibilità dell’Imu ai fini Ires e Irpef. La misura costa 290 milioni nel 2020, circa 166 dal 2021.
CENTRI PER L’IMPIEGO – Dal 2019 le Regioni potranno assumere fino a 4000 persone per i centri per l’impiego. Servono 120 milioni nel 2019 e 160 mln dal 2020.
LISTE D’ATTESA SANITA’ – Nel 2019 triplicano i fondi per tagliare le liste d’attesa: sono 150 milioni. Più risorse anche nel 2020 e 2021.
“FURBETTI” FLAT TAX – La flat tax al 15% per le partite Iva non vale per le “persone fisiche se l’attività è esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro” con i quali si è lavorato “nei due anni d’imposta precedenti”. SUPERENALOTTO – Superenalotto, superstar, sivincetutto, Eurojackpot, winforlife. Si allunga di un anno il diritto di Sisal di gestire i “giochi numerici a totalizzatore nazionale”. Prorogati anche Bingo e Scommesse sportive.
SICUREZZA URBANA – Venticinque milioni in più dal 2019 per il riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate, comprese le Capitanerie.
FORMAZIONE 4.0 AZIENDE – Per le micro e piccole imprese il voucher per la consulenza “4.0” per l’innovazione digitale, copre il 50% dei costi sostenuti per un massimo di aiuto in 40mila euro. Per le medie imprese invece il contributo copre il 30% dei costi per un limite massimo di 25mila euro.
RIVALUTAZIONE BENI – Le imprese che non applicano i principi contabili “possono rivalutare i beni di impresa. ASSUNZIONI – Arrivano venti nuovi dirigenti al Ministero dell’economia per la programmazione di investimenti; venti assunzioni, tra avvocati e procuratori, per l’Avvocatura dello Stato; 57 nuove assunzioni per combattere le frodi e per proteggere il “made in Italy” del settore agroalimentare.
PICCOLE FARMACIE E FARMACI – Spuntano agevolazioni per le piccole farmacie, ovvero quelle a “basso fatturato”. Dal primo gennaio l’Aifa potrà rinegoziare il prezzo dei farmaci quando vi siano state variazioni di mercato. ARRIVANO CATASTO DELLA FRUTTA E AIUTI A APICOLTURA – Due milioni a favore dell’apicoltura. E cinque milioni in due anni per la nascita del Catasto frutticolo nazionale.
EBRI E BIOTESTAMENTO – Tre milioni per la fondazione European Brain Research Institute, per la ricerca tra l’altro contro l’Alzheimer. Dal 2019, 400mila euro l’anno per la Dat.
FONDO RICERCA E ACCADEMIA CRUSCA – Arrivano trenta milioni l’anno dal 2019 al 2028 per il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e tre assunzioni all’Accademia della Crusca.
SCUOLA NORMALE MERIDIONALE – La Normale di Pisa sbarca a Napoli per rafforzare la partecipazione dell’Italia alla formazione post-laurea.
OVIDIO – Un anno in più per celebrare l’anno ovidiano.