Cyberbullismo: in Vaticano l’Osservatorio mondiale voluto da Papa Francesco

 Nasce Ico, International Cyberbullying Observatory e avrà sede in Vaticano. Il progetto, studiato per rispondere all’appello più volte lanciato da PapaFrancesco per il benessere dei ragazzi nel web, sarà presentato nell’ambito del primo congresso mondiale sul rapporto tra minori e web, organizzato a Castel Gandolfo nella prossima primavera 2019. Tutti i dettagli saranno illustrati dai promotori dell’iniziativa, la Fondazione Scholas, fondata da Papa Francesco per promuovere il diritto all’educazione grazie alle rete di oltre 440mila scuole in tutto il mondo, e dalla Fondazione Carolina, impegnata nella tutela dei minori sul web in memoria della prima vittima di cyberbullismo, Carolina Picchio, divenuta simbolo per tutti i ragazzi. La presentazione si svolgerà giovedì 8 novembre alle 12.30 in Sala Marconi, Radio Vaticana, Piazza Pia 3. Durante la conferenza, con la partecipazione dei rappresentanti della Congregazione per l’educazione Cattolica, dei presidenti di Fondazione Scholas, José Maria del Corral, e di Fondazione Carolina, Paolo Picchio, sarà lanciata la prima indagine globale sull’esperienza digitale degli studenti. I dati, elaborati dal Comitato scientifico di ICO, saranno restituiti ai rappresentanti istituzionali e alle delegazioni di studenti di circa 30 Paesi durante il grande evento di aprile, organizzato in collaborazione con iDea Congress, società specializzata nel fundraising e nell’organizzazione di congressi.