Segreteria Pd, i renziani accelerano: ipotesi Minniti candidato autonomo

I renziani rompono gli indugi e accelerano nella ricerca del proprio candidato alla segreteria del Partito Democratico. Secondo quanto apprende l’AGI un nuovo tentativo per convincere Graziano Delrio sarebbe in corso. Il capogruppo alla Camera ha piu’ volte declinato l’invito a scendere in campo dicendosi “non adatto” a un compito del genere. Delrio, spiegano fonti parlamentari dem, avrebbe dalla sua la capacita’ di convogliare, oltre ai renziani, molte forze civiche dall’associazionismo agli amministratori locali. Ma Delrio non e’ l’unica opzione in campo: alti esponenti del Pd spiegano che e’ in corso una trattiva con l’ex ministro degli Interni, Marco Minniti. Trattativa che dovrebbe arrivare a una conclusione entro la fine di questa settimana e, comunque, “in pochissimi giorni”. Se Minniti accettasse, vine spiegato ancora, si tratterebbe di una soluzione che va oltre l’area renziana: “Sara’ un candidato autonomo”, viene sottolineato. Autonomo, ma certo un concorrente temibile per Nicola Zingaretti: il governatore del Lazio confida di avere dalla sua parte il peso massimo del partito, Paolo Gentiloni, l’unico fin qui ad aver conservato ed anzi aumentato il proprio appeal presso gli elettori dem. Nel caso di una candidatura di un suo ex ministro e per di piu’ con una candidatura ‘indipendente’, tuttavia, difficilmente Gentiloni scegliera’ un campo diverso”, si fa notare in ambienti renziani.