Dai vaccini ai bonus cultura a intercettazioni: ecco i temi del Milleproroghe

Dai vaccini allo slittamento della riforma del credito cooperativo e di quella delle intercettazioni telefoniche. Tanti i temi affrontati dal primo decreto Milleproroghe 2018 – cui ne dovrebbe seguire l’altro, classico, a fine anno – che istituisce tra l’altro, il 31 ottobre, anche l’election day provinciale. Diverse le modifiche approvate tra commissione e Aula del Senato, compresa una norma ‘salva-precari’ della scuola proposta da Leu e che il governo però ha già annunciato di voler correggere. Il provvedimento dopo l’ok del Senato con 148 sì passa alla Camera che darà la seconda lettura a partire dall’11 settembre. Ecco i principali punti del decreto.

– BONUS CULTURA: resta per i diciottenni per tutto il 2018.

– VACCINI: Per il prossimo anno scolastico tutti i bambini, compresi quelli sprovvisti di documentazione sulla loro vaccinazione, potranno accedere alle scuole per l’infanzia. Le sanzioni per chi viola l’obbligo slittano al 2019-2020. In attesa che il decreto venga convertito definitivamente la famiglie a inizio anno scolastico ai primi di settembre dovranno ancora presentare l’autocertificazione.

– GAS E ENERGIA: rinviato di un anno lo stop al mercato tutelato gas e energia il termine per la cancellazione slitta dal 1° luglio 2019 al 1° luglio 2020.

– ELECTION DAY PROVINCIALE: si terranno il prossimo 31 ottobre 2018 tutte le elezioni provinciali previste entro fine anno. Potranno essere eletti a presidente della Provincia anche i sindaci con un mandato più ristretto, ovvero un anno.

– ENTI TERRITORIALI: confermate per tutto il 2018 le disposizioni concernenti le modalità di riparto del fondo di riequilibrio in favore di talune province e città metropolitane delle Regioni a statuto ordinario, nonché i trasferimenti erariali non oggetto di fiscalizzazione, corrisposti dal ministero dell’Interno.

– INTERCETTAZIONI: il termine di applicazione delle nuove norme sulle intercettazioni viene prorogato al 31 marzo 2019.

– TRIBUNALE ISCHIA: proroga al 31 dicembre 2021 del termine per la cessazione del temporaneo ripristino della sezione distaccata di Ischia nel circondario del tribunale di Napoli.

– TRIBUNALE PORTOFERRAIO e LIPARI: ripristino sezioni distaccate dei tribunali di Lipari e di Portoferraio. Entrambe rimarranno fino all’1 gennaio 2022.

– PIANTE e ANIMALI ESOTICI: La denuncia del possesso di piante o animali di “specie esotiche invasive” viene prorogata al 31 agosto 2019.

– SICUREZZA SCUOLA: slittamento al 31 dicembre 2019 dei rendiconti dei lavori fatti per la messa in sicurezza delle scuole dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe).

– UNIVERSITA’: Per consentire il regolare avvio dell’anno scolastico 2018/2019 nel sistema della formazione italiana nel mondo, assicurando la copertura di almeno 183 posti, compresi 40 nelle scuole statali all’estero e 28 posti nelle scuole europee si proroga, per quest’anno, la possibilità di ricorrere alle graduatorie vigenti nell’anno scolastico 2017/2018.

– TV LOCALI: sbloccatI i fondi per le tv locali.

– DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ISEE: Parte dal 2019 la possibilità che l’Inps collabori con l’Agenzia delle entrate nella messa a punto della dichiarazione sostitutiva unica per l’Isee, l’indicatore della situazione economica utilizzato per l’accesso a molti servizi sociali.

– SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE: i criteri previsti per il periodo 2015-2017, relativi alle forme premiali nel riparto dei fondi per il Servizio sanitario nazionale tra le Regioni, vengono prorogati anche per il periodo 2018-2020.

– RICETTA VETERINARIE: viene spostato a gennaio 2019 l’obbligo di ricetta elettronica per i veterinari

– SISMA ABRUZZO – prorogato termine per la presentazione della documentazione relativa all’ammontare dei danni subiti nel terremoto dell’Abruzzo del 6 aprile 2009.

– SISMA EMILIA E L’AQUILA: si estende al 2019 la percentuale, già prevista per l’anno 2018, di partecipazione alla riduzione del Fondo di solidarietà comunale per i Comuni rientranti nell’area cratere del sisma dell’Emilia Romagna del 2012 e di quello de L’Aquila del 2009.

– BANCHE CREDITO COOPERATIVO: prorogato dagli attuali 90 giorni a 180 giorni il termine per l’adesione delle banche di credito cooperativo (Bcc) al contratto di coesione che dà vita al gruppo bancario cooperativo.

– SALVA RISPARMIATORI: entro il 31 ottobre 2018 dovrà essere approvato il decreto del presidente del Consiglio che rende operativo il fondo ‘salva’ risparmiatori delle banche venete e dei quattro istituti in risoluzione.

– UNIVERSIADI A NAPOLI NEL 2019: spostato di un mese il termine per la consegna delle infrastrutture per le Universiadi che si terranno a Napoli nel 2019. La scadenza, che prima era indicata al 30 aprile dello stesso anno, viene ora fissata al 31 maggio.

– AVVOCATI: due anni di tempo in più per riformare l’esame di abilitazione degli avvocati, la riforma deve essere attuata entro sette anni anziché cinque.

– BANCA AFRICANA: proroga per tutto il 2018 la partecipazione italiana all’aumento di capitale della Banca africana di sviluppo.