Governo, Davide Casaleggio: “Il tema della democrazia diretta è nel contratto. Nel futuro ci sarà la cittadinanza digitale”

“La democrazia diretta e’ nel contratto del governo: un punto richiama anche la questione della cittadinanza digitale e, piu’ in generale, i temi della democrazia diretta”. Lo ha detto Davide Casaleggio, presidente di Casaleggio e Associati, intervenendo a margine di un convegno su internet e democrazia a Firenze. “Con quello che portera’ avanti il ministro Fraccaro”, ha aggiunto Casaleggio, “sicuramente a piccoli passi stiamo andando nella direzione giusta”. Ai cronisti che chiedevano se la presenza della democrazia diretta nel contratto fosse anche una vittoria della piattaforma Rousseau, Casaleggio ha risposto: “Certo”.

Nel futuro, “credo che quello che prevarrà sarà la cittadinanza digitale, un concetto molto più vasto del semplice voto, un concetto di partecipazione attiva delle persone sulle decisioni e sulla vita della comunità”. Lo ha detto oggi a Firenze – parlando con i giornalisti a margine del convegno ‘Internet e democrazia rappresentativa’ organizzato dalla scuola Normale di Pisa in Palazzo Strozzi a Firenze – il presidente di Casaleggio associati Davide Casaleggio. Casaleggio ha spiegato di aver preso parte all’iniziativa in quanto, su questo fronte, “siamo interessati a quello che succede in giro per il mondo. Oggi abbiamo sentito esperienze da Nuova Zelanda, Spagna, Germania, tutte esperienze che utilizzano la rete per poter dare diritti ai cittadini e consentire loro di partecipare alla vita pubblica”. In programma al convegno, c’è anche un suo intervento sulla Piattaforma Rousseau: “Sicuramente Rousseau è un unicum mondiale – ha detto ancora Casaleggio – ed anche per questo ci interessa molto capire cosa è stato fatto in giro per il mondo, in modo tale da prendere spunti e migliorare la piattaforma”.