Editoria: al via la prima edizione di “Napoli città libro” – VIDEO

Si è inaugurato ieri, con una dedica a Philip Roth, il grande scrittore americano appena scomparso, la prima edizione di “Napoli città libro. Leggere una nuova storia”, ospitato nel complesso di San Domenico Maggiore. Centodieci stand, oltre 300 gli eventi in programma fino al 27 maggio tra reading, performance, oltre i classici ‘firmacopie’ ma ci saranno anche laboratori per bambini e visite guidate alla scoperta di percorsi letterari insoliti, dal ‘ventre di Napoli’ di Matilde Serao ai Bastardi di Pizzofalcone. E’ la risposta del Mezzogiorno alle grandi fiere del libro, tutte al Nord Italia: Torino, Milano, Bologna. Nove anni dopo anni la chiusura della storica fiera Galassia Gutengerg, Napoli ritrova quindi il suo Salone del libro e dell’editoria per iniziativa del comitato [email protected] composto dagli editori Diego Guida, Alessandro Polidoro, Rosario Bianco, con la direzione artistica di Francesco Durante e l’idea forte di federare tutti i festival letterari meridionali unendo così le forze (una bella formula per proporre moderni ‘grand tour’ a scrittori internazionali). Al taglio del nastro, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il sindaco Luigi De Magistris. Presenti anche il presidente nazionale dell’ Associazione italiana editori (Aie), Ricardo Franco Levi e un rappresentante Ministero Beni culturali, Simonetta Bonito, oltre al questore Antonio de Jesu.