Natale, ‘Paese che vai tradizione che trovi’: a New York spopola il panettone e a Tokyo il pollo fritto

Paese che vai, tradizione che trovi.     Ma il Natale 2017 di tradizioni ne ha viste anche cambiare. Come nel caso delle tavole imbandite della Grande Mela dove quest’anno, con soddisfazione del made in Italy, ha spopolato il tradizionale panettone tricolore. Con ordini aumentati del 40% ed il tutto esaurito in molti negozi.
Non è cambiata invece la strana tradizione dei giapponesi che pur non festeggiando il Natale (solo una piccolissima percentuale della popolazione è cristiana) anche nel 2017 non ha mancato quello che ormai è divenuto uno ‘strano’ rito: cena fuori ad abbuffarsi di pollo fritto da Kentucky Fried Chicken (la catena statunitense nota come KFC). Dal 1974, quando Kfc lanciò una campagna pubblicitaria tra le più efficaci della storia, la cena nei fastfood della catena è infatti diventato un ‘must’. E per non perdere l’occasione le prenotazioni, spesso, devono essere fatte fino a mesi prima.
Ma lasciando le tavole e le abitudini alimentari, anche questo Natale ha visto ripetersi le tradizioni. Tante e diverse nei vari angoli del pianeta: dalle 12, una per ogni apostolo, portate che caratterizzano la notte del 24 in Polonia, alleimmersioni di Santa Claus – con tanto di bombole – a Busan, in Corea del Sud, per fare gli auguri a tutti.
E se qualche festa e ricorrenza finisce anche male (è il caso della Festa dei fuochi di artificio che a Cuba ha causato decine di feriti, tra cui anche bambini), tante sono state le maratone, le marce, i Babbi Natali in moto, aereo, paracadute, barca, surf e su qualsiasi mezzo alternativo alla tradizionale slitta trainata dalle renne. Immancabili, come ogni anno, i discorsi ufficiali. Quelli dei reali, prima tra tutte la Regina Elisabetta che in una mise natalizia in bianco, quest’anno – dopo aver conosciuto la promessa sposa del principe Harry, accogliendola ufficialmente a Corte – ha dedicato il suo 65.mo discorso natalizio a Londra e Manchester, le due città che si sono rialzate dopo gli attacchi estremisti di quest’anno. Felipe VI, re di Spagna, ha invece utilizzato il suo tradizionale discorso della vigilia di Natale per chiedere al nuovo parlamento catalano di non perseguire ancora la strada della secessione.
Donald Trump e la first lady Melania Trump (abito rosso per lei, immancabile cravatta rossa per lui), invece, hanno deciso di rispondere, al telefono, alle domande di bambini che vogliono sapere dove sia Santa Claus nel suo viaggio intorno al mondo per portare i doni di Natale nel programma di intrattenimento natalizio, organizzato ogni anno dal 1955 alla vigilia di Natale dal North American Aerospace Defense Command (NORAD).