Ap, Maurizio Lupi: “Il centro non ha bisogno di alleanze ma di persone convinte”

“Continuano a parlare di alleanze, cose vecchie che non sanno rispondere alle esigenze nuove. Per cui un leader nasce oggi e muore domani, perche’ non ha piu’ radici. Quando c’e’ in gioco il destino del proprio paese tu fai un passo indietro e ti rimetti in gioco. Il problema dei moderati non e’ scegliere da che parte stare, e’ cosi’ che e’ sparita la proposta del centro. Si pensa a come tutelarsi invece che rispondere ai problemi. Si vince solo col centro, con il realismo della responsabilita’ e di chi si rimbocca le maniche e si mette a costruire. Siamo il partito, come ha detto Daul, della centralita’ della persona, della sussidiarieta’, della responsabilita’ e della solidarieta’, dell’economia sociale del mercato, e del grande progetto europeo. Ha bisogno di alleanze questo? Ha bisogno di persone che si mettano in gioco! I petali muoiono, noi dobbiamo costruire un fusto che viva, resista e lavori per il Paese”. Lo ha detto il coordinatore nazionale di Alternativa popolare, Maurizio Lupi, durante le conclusioni della Conferenza programmatica del partito in corso a Roma.