Violenza donne, bandi Comune Napoli-Citta’ metropolitana: progetti integrati di inclusione attiva per vittime

 Bandi anti-violenza sulle donne, fronte comune tra Citta’ Metropolitana e Palazzo San Giacomo. La Citta’ metropolitana e il Comune di Napoli insieme per partecipare ai bandi per la realizzazione di progetti integrati di inclusione attiva rivolti alle donne vittime di violenza emanati dalla Regione Campania e dal Dipartimento per le Pari Opportunita’ della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Approvate due delibere dal sindaco Metropolitano Luigi de Magistris. Con una delibera si sancisce l’adesione dell’Ente di piazza Matteotti in qualita’ di partner alla rete territoriale di intervento prevista dalla proposta progettuale “c’E.R.A. Una volta S.V.O.L.T.E.” presentata dal Comune di Napoli nell’ambito dell’avviso pubblico S.V.O.L.T.E. del P.O.R. Campania FSE 2014-2020. Il progetto prevede la costituzione di una rete per la promozione di iniziative volte a contrastare i fenomeni di violenza contro le donne, a favorirne l’inclusione socio-lavorativa e ad implementare percorsi individuali di accompagnamento all’inserimento e al reinserimento lavorativo, anche mediante l’erogazione di borse lavoro: il tutto nell’ambito del programma regionale che ha stabilito un finanziamento complessivo per questo tipo di azioni di 3 milioni di euro. Il coinvolgimento della Citta’ Metropolitana nasce dall’opportunita’ – sostenuta anche dalla Consigliera Metropolitana Delegata alle Pari Opportunita’, Katia Iorio – di consentire alle attivita’ del progetto di ottenere una maggiore diffusione su tutto il territorio metropolitano, attraverso la partecipazione dell’Ente alla costruzione di uno specifico piano comunale di interventi, la promozione, condivisione e diffusione dei processi virtuosi e sinergici di inserimento socio-lavorativo, oltre che mediante la diffusione dei materiali prodotti nell’ambito delle attivita’ e dei risultati del progetto. La Citta’ Metropolitana e l’Ente di Palazzo San Giacomo faranno fronte comune anche nella partecipazione ai bandi del Dipartimento per le Pari Opportunita’ della Presidenza del Consiglio dei Ministri, emanati in seguito alla ratifica da parte dell’Italia alla Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica. In particolare – in virtu’ di una seconda deliberazione varata questa mattina dal sindaco de Magistris – i due Enti presenteranno progetti nelle linee A, E ed F del Bando, relative rispettivamente a progetti finalizzati a migliorare le modalita’ di inserimento lavorativo delle donne vittime di violenza, di supporto e protezione delle donne sottoposte a violenza cd. “economica” e progetti di animazione, comunicazione e sensibilizzazione territoriale rivolti alla prevenzione della violenza di genere.