Sergio Mattarella: “Il lavoro ha ruolo fondamentale per sviluppo persona”

 “Il lavoro riveste valore fondamentale per lo sviluppo integrale della persona e per il progresso e la coesione della societa’”. Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel telegramma inviato a Roberto Rossini, presidente nazionale Acli, in occasione dell’incontro nazionale, dedicato quest’anno al lavoro, in corso a Napoli. “Il lavoro che cambia e che, nei suoi mutamenti, mette in discussione equilibri modelli e sociali – dice il Capo dello Stato – fornendo nuove opportunita’ allo sviluppo della persona e della comunita’, ma nel contempo accentuando rischi di diseguaglianze, esclusione, di nuove poverta’”. “Sul lavoro si fonda la Repubblica italiana. E sull’esercizio pieno di questo diritto, il diritto a un lavoro con dignita’, continuano a poggiare la nostra democrazia e la vita civile – sottolinea – le innovazioni vanno sostenute e guidate, in modo da mantenere la comunita’ all’altezza della sfida globale, irrobustendo al tempo stesso le reti di cittadinanza e solidarieta’, per favorire mobilita’ e nuovi accessi, ampliare le opportunita’, anzitutto in favore delle giovani generazioni”. “Una societa’ piu’ solidale e coesa – aggiunge – esprime anche una economia piu’ salda”. “In occasione di questo 50 appuntamento delle Acli – conclude – mi e’ gradito rivolgere il saluto piu’ cordiale ai dirigenti del movimento e a tutti coloro che parteciperanno alla giornata di confronto e riflessione di Napoli, nel corso delle quali verra’ ricordata la figura di Giovanni Bianchi, indimenticato presidente delle Acli, che ci ha lasciato da poche settimane, e Simone Prezioso per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerne l’amicizia, la passione, l’intelligenza, la rettitudine”.