Elezioni provinciali a Caserta, Carlo Marino: “Con me alla guida il centrosinistra è unito”

“Sono onorato di candidarmi alla Presidenza della Provincia di Caserta. Il centrosinistra in maniera unitaria mi ha chiesto di impegnarmi in prima persona e lo faccio con grande passione, nonostante sia cosciente di quanto sia gravoso il compito”. E’ quanto dichiara il sindaco di Caserta Carlo Marino, esponente del Pd e candidato in pectore del centro-sinistra alla presidenza dell’Ente che il 12 ottobre prossimo rinnovera’ i suoi organi. Un ente, la Provincia, in profonda crisi finanziaria dopo aver dichiarato il dissesto a fine 2015, non in grado da mesi di assolvere alle proprie funzioni, come la manutenzione delle strade e delle scuole superiori del Casertano, queste ultime che rischiano di non aprire perche’ prive delle certificazioni di sicurezza. Per pagare gli stipendi agli oltre 400 dipendenti e’ dovuto intervenire il Governo con uno stanziamento straordinario di 10 milioni di euro. Una patata bollente, dunque, per Marino il cui obiettivo e’ “rilanciare un territorio allo sfascio per le gestioni dissennate operate dalle compagini di destra che hanno male amministrato negli ultimi anni”. “Il mio impegno – sottolinea – e’ concentrato esclusivamente ad assicurare una tranquillita’ ai nostri studenti, realizzando scuole innovative e fornendo loro quelle condizioni necessarie a farli restare qui, a garantire un adeguato sistema di viabilita’, un’impiantistica sportiva consona ad un territorio come il nostro e un’attenzione speciale verso le politiche ambientali. In pratica, vogliamo garantire che la Provincia svolga in maniera seria ed organica tutte le competenze che le attribuisce la legge, rimotivando e ridando centralita’ ai dipendenti” conclude.

 

 

Caserta, elezioni provinciali: il Pd litiga e Antonello Velardi lascia l’Ato