Stefano Parisi attacca: “Un controesodo di gente senza dignita’ da Berlusconi che cerca poltrona”

“Un controesodo senza dignita’ verso Berlusconi, che ha lanciato una zattera di salvataggio”. Cosi’ Stefano Parisi, di Energie per l’Italia, definisce in una intervista a Repubblica, le manovre al centro per mettere insieme un partito gregario di Forza Italia. “E’ una manovra ambigua – spiega -, una mera operazione di palazzo. Sono tutti parlamentari eletti grazie a Berlusconi nel 2013, usciti da Forza Italia per vari motivi. Ora non sanno come fare per essere rieletti e tornano a casa”. “Sto facendo il percorso opposto – dice invece di se’ Parisi -: non un partito satellite nell’orbita di FI ma una forza popolare e liberale che riporti il centrodestra ad essere maggioranza. Il mio movimento, Energie per l’Italia, sta dando risultati incoraggianti. Sono riuscito a mettere in rete intere comunita’”. Su Angelino Alfano, Parisi aggiunge: “Il suo progetto era promettente ma ha lasciato tutto per la sua carriera politica”. “I grillini – sottolinea invece sul M5S – sono il nemico numero 1 del Paese: non hanno una vera classe dirigente”.