Pd, fuori Fioroni e Cuperlo dalla direzione: arrivano i giovani. Ecco chi sono i 20 Millennials

Matteo Renzi si presenta all’assemblea che lo incorona segretario Pd per la seconda volta, con una novita’ che spiazza peones e capibastone e costringe a una trattativa estenuante iniziata la mattina e chiusa solo nel pomeriggio: i 20 posti in direzione a disposizione del leader vanno “a giovani Millennials perche’, e’ vero, in quella fascia il Pd ha un problema”.

Una decisione che rivoluziona la geografia dell’organismo piu’ importante del Pd: tra i circa 200 esponenti non siederanno piu’ big come Beppe Fioroni o Gianni Cuperlo ma giovanissimi come Arianna Furi, quasi 19 anni, la friulana Elisa Graffi o il ventinovenne sindaco di Spilamberto Umberto Costantini. Anche i gazebo hanno confermato che tra i venti-trentenni il Pd arranca con i 2/3 degli elettori over 55.

Ecco i nomi dei venti “under trenta”: Marco Schirippa, Mirko Boschetto, Arianna Furi, Marco Pierini, Caterina Conti, Elisa Graffi, Bernard Dika, Davide Ragone, Giacomo Fisco, Gaia Romani, Erica Roic, Umberto Costantini (sindaco di Spilamberto), Francesco Pedalino, Gessica Laloni, Giorgia Bellucci, Ludovica Cioria, Nazarena Forti, Dario Costantino, Veronica Felaco, Gianluca Vichi.

Pd, direzione nazionale: ecco i 14 campani