Legge elettorale, Giorgia Meloni: “Impediremo melassa governo simil-Monti”

“Finora non c’e’ niente di scritto, ma se e’ un proporzionale secco, senza alcun premio di governabilita‘, e’ un sistema fatto per gli inciuci”. Lo afferma al Corriere della Sera Giorgia Meloni, che alla domanda se preoccupi l’introduzione di una soglia replica: “Per niente, mettano lo sbarramento dove vogliono, noi lo superiamo”. Sul fatto che per i sondaggi Fratelli d’Italia sarebbe sul filo del 5%, Meloni fa sapere: “Sono entusiasta di questo ruolo che ci affida la simulazione del Corriere secondo la quale la presenza di Fdi nella prossima legislatura e’ la garanzia che non si potra’ fare un governo da inciucio. Significa che ogni voto per noi sara’ un voto per evitare la melassa delle larghe intese, per evitare in pratica un nuovo governo Monti“. “Renzi e’ stato scandaloso”, sottolinea quindi Meloni spiegando di non fidarsi di lui: “No. Ha bloccato il Parlamento per mesi cercando la legge elettorale che lo facesse vincere. Prima una, poi l’altra. Ma non funziona cosi’: chi vince lo decidono i cittadini“. Su Silvio Berlusconi invece afferma:” Sono dispiaciuta. Un leader che per anni e’ stato un argine alla sinistra, ora sembrerebbe orientato a un accordo che potrebbe far ritornare la sinistra al governo. Aspettiamo, pero’, non tutto e’ gia’ scritto. Di certo Berlusconi ha preferito trattare con Renzi piuttosto che lavorare a una proposta condivisa con le forze politiche di questa meta’ del campo. E le idee c’erano: per esempio un Italicum, con un premio alla coalizione“.