L’agenda di Papa Francesco da oggi al 12 dicembre

Ecco l’agenda di Papa Francesco da oggi al 12 dicembre. 

 

Martedì 6 dicembre 

– nessun impegno

 

Mercoledì 7 dicembre

– ore 10.00 AULA PAOLO VI: Udienza generale

 

Giovedì 8 dicembre

– ore 12.00 Angelus in piazza San Pietro

– ore 15.45 Partenza in auto da Santa Marta

– ore 16.00 PIAZZA DI SPAGNA: Omaggio all’Immacolata (prima di rientrare in Vaticano il Papa si ferma a pregare, come tradizione, nella Basilica di Santa Maria Maggiore davanti l’icona della Salus Populi Romani)

 

Venerdì 9 dicembre

– ore 9.00 Cappella Redemptoris Mater del Palazzo Apostolico seconda predica di Avvento del predicatore della Casa Pontificia padre Raniero Cantalamessa (tema: “Beviamo, sobri, l’ebbrezza dello Spirito”)

– ore 10.15 card. Fernando Sebastián Aguilar, arcivescovo emerito di Pamplona y Tudela (Spagna)

– 10.45 S. A. Reale Oscar Principe di Prussia, Gran Maestro dell’Ordine Luterano dei cavalieri di San Giovanni, e Seguito;

– 11.30 AULA PAOLO VI: Donatori dell’albero di Natale e del Presepio in Piazza San Pietro (1.500 c.)

 

Sabato 10 dicembre

– ore 10.00 Presentazione Lettere credenziali Agnés Avognon Adjaho, ambasciatore del Benin;

– ore 10.30: card. Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i Vescovi;

– ore 11.30 Metropolita Hilarion, arcivescovo di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca;

– ore 11.45 SALA DEL CONCISTORO: Partecipanti alla Riunione  dell’Associazione Internazionale Rurale Cattolica (ICRA) (60);

– ore 12,15 SALA CLEMENTINA: Comunità del Pontificio Seminario Regionale Pugliese “Pio XI” (310)

 

Domenica 11 dicembre

– ore 12.00 Angelus in piazza San Pietro con benedizione dei Bambinelli che saranno posti nei presepi la notte di Natale

 

Lunedì 12 dicembre

– ore 18.00 Basilica Vaticana Messa per la Festa della Beata Vergine Maria di Guadalupe. (Papa Francesco presiede questa celebrazione per il terzo anno consecutivo. L’Eucarestia sarà preceduta, alle 17.15, dalla recita del rosario in spagnolo e dal tradizionale ingresso delle bandiere in rappresentanza dei diversi paesi devoti alla Vergine).

 

Fonte: Il Faro di Roma