Firenze, villetta crolla in periferia: estratti vivi padre e 2 figlie ma morta la madre

Restano in prognosi riservata l’uomo e le due figlie che nella serata di ieri sono rimasti feriti nel crollo di una villetta di via Villamagna a Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze. Nel crollo è morta la moglie dell’uomo e madre delle due bimbe. Il padre è in rianimazione all’ospedale di Careggi, mentre le bambine di 7 e 10 anni sono ricoverate all’ospedale pediatrico Meyer: entrambe, soprattutto la più piccola, hanno vaste ustioni su tutto il corpo. Il cadavere della mamma, trovato la notte scorsa verso le due dai soccorritori, è stato estratto dalle macerie attorno alle quattro. L’esplosione è avvenuta intorno alle 20.30.

La casa interessata dall’esplosione, una villetta unifamiliare, pianterreno e primo piano, è completamente crollata. Fa parte di una sorta di borgo colonico, in località Nutrice, in collina.

Per le ricerche della donna è stato impiegato anche un cane molecolare. E’ stato anche richiesto l’intervento del team Usar medium, specializzata in ricerca e recupero di persone sotto macerie. I soccorsi sono stati immediati – spiega il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini – ma è come se fosse un terremoto”.