Poesia religiosa nel Novecento

Segnaliamo questa settimana l’uscita recente del volume Poesia religiosa nel Novecento, a cura di Maria Luisa Doglio e Carlo Delcorno per i tipi del Mulino. L’opera costituisce un punto di partenza iniziale per gli studi sulla poesia religiosa novecentesca, ancora molto poco esplorata dalla filologia e dalla critica letteraria.
Gli otto capitoli che costituiscono il volume raccolgono riflessioni sul rapporto con la fede in Giovanni Pascoli, Clemente Rebora, Cristina Campo, Giorgio Caproni, Margherita Guidacci, Mario Pomilio, Antonia Pozzi, David Maria Turoldo.
Le poesie prese in considerazione dai due curatori trattano temi che sono cruciali nel dibattitl di credenti e non credenti: “il mistero della fede, la scala dal sentimento all’ansia all’esperienza religiosa, la meditazione, la conversione, il rapporto con il sacro, con Dio, le ragioni ultime dell’esistenza, la morte, l’amore del prossimo, il rispetto dell’altro e del diverso, della natura e dell’ambiente, la carità, la solidarietà, la fiducia consapevole, la pazienza, la misericordia, la speranza, il perdono” (p. IX).
Riferimenti
Poesia religiosa nel Novecento, a cura di Maria Luisa Doglio e Carlo Delcorno, Bologna, il Mulino, 2016.