Papa Francesco: “In Pakistan un atto di violenza brutale e insensato”

“Un atto di violenza brutale e insensato”, così Papa Francesco definisce l’azione di terrorismo che ha provocato quasi un centinaio di vittime in Pakistan, in un telegramma inviato a firma del cardinale di Stato vaticano Pietro Parolin.

Bergoglio si dice “profondamente addolorato nell’apprendere della perdita di vite umane in seguito all’attacco a un ospedale a Quetta” e invia “sentite condoglianze ai parenti dei defunti, alle autorità e all’intera nazione”, assicurando le sue “preghiere per le tante vittime ferite di questo insensato e brutale atto di violenza”.

Papa Francesco esprime il suo cordoglio per le vittime e invoca “i doni divini della forza e della consolazione su tutti coloro che piangono e su quanti sono stati colpiti da questa tragedia”.