Incontro privato tra Papa Francesco e Francois Hollande dopo uccisione padre Hamel

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi l’incontro tra Papa Francesco e il presidente francese Francois Hollande, che giunge dopo l’uccisione di padre Hamel a Rouen il 26 luglio scorso.

Prima di recarsi all’incontro Hollande ha fatto tappa alla chiesa di San Luigi dei Francesi, in pieno centro a Roma, per un momento di raccoglimento in memoria delle vittime del terrorismo.

All’uscita della chiesa, il capo di stato ha detto: “Porto in Vaticano un messaggio di riconoscenza e di gratitudine, perché il Papa, dopo la terribile prova che è stata l’assassinio di padre Jacques Hamel a Rouen, ha avuto parole che sono state di grande conforto e ha dimostrato grande solidarietà con la Francia colpita dagli attentati. Ma voglio parlare con il Papa anche dei problemi dei cristiani d’Oriente, della situazione del Medio oriente e della crisi dei rifugiati”.

Papa Francesco ha ricevuto Hollande in forma privata nell’aula Paolo VI alla presenza di un interprete, l’incontro è durato circa quaranta minuti.

Il presidente Hollande ha donato al Papa una porcellana di Sèvres, con lo stemma della Francia. Il Pontefice ha ricambiato con una scultura in bronzo tonda, opera dell’artista Daniela Fusco, che intende rappresentare in modo visibile la profezia di Isaia: ”il deserto diverrà un giardino”: il ramo secco e spinoso che si copre di foglie e di frutti rappresenta il passaggio dall’egoismo alla collaborazione, dalla guerra alla pace. Il Papa ha fatto dono al presidente Hollande anche di una copia dell’Enciclica ‘Laudato si” e delle Esortazioni Apostoliche ‘Amoris laetitia’ ed ‘Evangelii gaudium’.

Dopo l’udienza con Francesco, il presidente Hollande ha avuto un colloquio con il cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, alla Prima Loggia del Palazzo Apostolico. All’incontro hanno partecipato anche il Segretario per i rapporti con gli Stati, arcivescovo Paul R. Gallagher e il ministro degli Interni di Francia Bernard Cazeneuve, con il Consigliere Diplomatico Jacques Audibert. Il corteo presidenziale ha lasciato il Vaticano verso le 18,30.