Silvio Berlusconi: il Senato vieta l’uso delle intercettazioni telefoniche

L’Aula del Senato, con voto a scrutinio segreto, non ha dato l’autorizzazione all’utilizzo di intercettazioni telefoniche di Silvio Berlusconi. I voti favorevoli sono stati 120, i contrari 130 e 8 gli astenuti. La giunta per le immunità parlamentari aveva chiesto il via libera all’autorizzazione.

Le intercettazioni riguardavano telefonate con due ragazze e il relativo processo denominato Ruby ter.