Papa Francesco: “Vicino a famiglie vittime Dacca e Baghdad, il Signore converta cuori dei violenti accecati dall’odio”

“Cari fratelli e sorelle, esprimo la mia vicinanza ai familiari delle vittime dei feriti dell’attentato a Dacca e di quello di Baghdad. Preghiamo insieme per loro, per i defunti, e chiediamo al Signore di convertire il cuore dei violenti accecati dall’odio”. Così Papa Francesco alla fine dell’Angelus, dalla finestra dello studio su piazza San Pietro, davanti ad alcune migliaia di persone.

“I missionari annunciano sempre un annuncio di salvezza per tutti e a tutti, non solo i missionari che vanno lontano, ma anche noi cristiani che diciamo una buona parola di salvezza, e questo è un dono di Gesù”. Questo il messaggio forte di Bergoglio di stamane, rivolgendo un pensiero anche a Santa Maria Goretti: “Nell’Anno Santo della Misericordia mi è caro ricordare che mercoledì prossimo celebreremo la memoria di Santa Maria Goretti, la ragazza martire che prima di morire perdonò il suo uccisore. Questa ragazza così coraggiosa merita l’applauso di tutta la piazza”.