Napoli, piano anticaldo per anziani e clochard: call center attivo h24

Un call center attivo h24, informazioni sulle ondate di calore, un servizio di accoglienza diurna e anche dei particolari ventagli sui quali è indicata la guida alle fontanelle pubbliche della città: sono i punti salienti del “Piano Caldo” predisposto dall’assessore al Welfare del Comune di Napoli per tutelare anziani e “senza fissa dimora” dai disagi che provoca la stagione estiva. “Con il Piano Caldo 2016 – ha detto l’assessore Gaeta – stiamo svolgendo una funzione di regia e coordinamento, mettendo in rete le risorse attivate sul territorio. E’ un sistema integrato in grado di rispondere ai bisogni dei cittadini e rendere vivibile la nostra Città anche nei momenti di maggiore calura, per rendere Napoli un luogo accogliente ed inclusivo per tutti”. La centrale operativa sociale risponde al numero telefonico 081/5627027: raccoglierà le segnalazioni e le richieste d’aiuto 24 ore su 24. I bollettini sulle ondate di calore saranno invece diramati dalla Protezione Civile. In strada ci saranno unità mobili, con operatori itineranti, pronti a correre in aiuti di chi ha bisogno di assistenza. Luoghi di ristoro, infine, saranno aperto in varie parti della città (La Locomotiva Onlus, con sede nell’Istituto S. Antonio La Palma di via Salita Mauro allo Scudillo 21; Fondazione Massimo Leone, nelle sedi nella Chiesa Santa Maria La palma di via dei Ferri Vecchi 19; ambulatorio polispecialistico “Beato luigi Palazzolo”, di via del Grande archivio 20. Dedalus, con sede nel Drop in Kafila, in via Pavia 11/12). I ventagli, denominati “#acquazone”, saranno distribuiti da volontari a bordo di tre unità mobili a ciascuna delle quali è stata affidata un’area specifica di competenza. Per conoscere dettagliatamente gli itinerari delle Unità Mobili di strada si può consultare il calendario pubblicato sul sito istituzionale, http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDP