Napoli, Gianni Lettieri: “Ho la coscienza a posto. Volevo regalare 5 anni mia vita alla mia città”

“Ho la coscienza a posto, sono un imprenditore che ama Napoli e i napoletani e che si è impegnato in una cosa a prescindere dai partiti, con un modello di città che è il migliore in assoluto”. Così Gianni Lettieri, sconfitto al ballottaggio da Luigi de Magistris, commentando i risultati delle comunali a Napoli, in conferenza stampa.

“Domani potrò dire di essermi impegnato per la città e mi auguro che anche altri colleghi imprenditori, professionisti, che ci mettano passione senso civico per aiutare la città”, aggiunge Lettieri, sottolineando “avevo deciso di regalare 5 anni della mia vita a Napoli avrei finito a fare il sindaco a 64 anni. Ora mi riorganizzo”.

L’imprenditore ringrazia “la squadra, i candidati, le civiche, i partiti, i miei ragazzi e soprattutto la mia famiglia, la cosa che mi è riuscita meglio nella vita”.

Non fa gli auguri a de Magistris che, attacca, “non ha un progetto per la città mentre il mio era il migliore”.