Forza Italia, De Siano e Russo: “A Caserta chi è causa del suo male pianga se stesso”

“Troppo altruista e caro il presidente Di Costanzo nell’attribuire ad altri i risultati ed i “successi” di Forza Italia in Terra di Lavoro. Né ci piace puntualizzare che le nostre scelte, misurate in un rapporto proficuo sui territori, sarebbero state ben altre. Ovunque”. Lo affermano il senatore Domenico De Siano, Coordinatore regionale campano di Forza Italia, e l’onorevole Paolo Russo, Coordinatore di Forza Italia della Grande Città di Napoli.

“Oggi non vale – aggiungono gli esponenti di Forza Italia -. Pensiamo piuttosto tutti insieme a ricompattare il centrodestra considerando il primo turno come una sorta di primarie”.

“Ad Aversa con De Cristofaro e a Caserta con Ventre – proseguono – possiamo provare ad invertire una tendenza diciamo non brillante. Suggeriremmo a Di Costanzo, non eletto dai cittadini per una norma balzana voluta dal Pd, ma eletto grazie ai nostri consiglieri comunali, di essere cauto prima di espellere motu proprio altri azzurri ed azzurre che hanno riscosso importanti risultati e successi elettorali con il voto diretto dei cittadini”.

“A furia di espulsioni – concludono De Siano e Russo – potremmo anche misurare i numeri negativi. Non vi è mai fine al peggio!”.