Raffaele Cantone: “L’abuso d’ufficio si può cambiare. I giudici evitino certi eccessi”

In un’intervista odierna a Il Mattino  a firma di Gerardo Ausiello, il presidente dell’Autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, apre ad una possibile modifica dell’abuso d’ufficio, per scongiurare il rischio che i migliori scappino dalla politica. “La soluzione – dice – potrebbe essere rivedere il reato o differire la sospensione della legge Severino alla sentenza definitiva”.

Intervenendo sullo scontro tra magistratura e politica Cantone annota: “I giudici evitino certi eccessi, ma si faccia attenzione a non tornare indietro a una concezione vecchia di 20 anni, secondo la quale il magistrato deve vivere fuori dal mondo, come se la sua indipendenza derivasse dal fatto di essere muto”.

Quanto alla lotta alla corruzione, rileva ancora Cantone, “occorre prevedere corsie preferenziali per alcuni processi e l’allungamento, non esagerato, dei termini di prescrizione”.

Fonte foto: espresso.it