Papa Francesco: “Il cristiano serva con gioia e non con la faccia storta”

 

Se “imparassimo il servizio e ad andare incontro agli altri”, come “cambierebbe il mondo”. È la considerazione con cui Papa Francesco ha concluso l’omelia della Messa del mattino celebrata in Casa Santa Marta in VaticanoIl Papa ha dedicato la sua riflessione alla Madonna, nel giorno conclusivo del Mese mariano.

Servizio e incontro, ha detto Bergoglio, fanno sperimentare una “gioia” che “riempie la vita”. “Che cosa brutta sono i cristiani tristi e sempre con la faccia storta! – ha anche affermato -. La gioia è la dimensione del cristiano”.

Francesco ha ribadito: “Sia il servizio che l’incontro richiedono di uscire da se stessi; uscire per servire e uscire per incontrare, per abbracciare un’altra persona. Il servizio è segno cristiano – ribadisce – Chi non vive per servire, non serve per vivere. Servizio nella gioia: questo è l’atteggiamento che voglio sottolineare”.

Ogni volta Papa Francesco sorprende e istruisce sul Vangelo con semplici esempi e soprattutto con un fare misericordioso e ricolmo d’amore.

 

Fonte foto: osservatoreromano.va.it