Esteri

Germania, fallisce trattativa governo: i liberali staccano la spina

 Il ‘sogno giamaicano’ finisce qui. A pochi minuti dalla mezzanotte, i liberali di Christian Lindner staccano la spina, il tavolo delle trattative salta, perché, “fra i partiti manca la fiducia di base” per costruire un “governo stabile” in Germania. E dunque, “meglio non governare, che governare male”. La parola passa al Presidente della Repubblica. La

Brexit, May pronta a offrire di più: premier deve assicurarsi sostegno governo

Per sbloccare lo stallo nelle trattative sulla Brexit la premier britannica Theresa May è pronta ad una offerta molto più generosa per il cosiddetto conto del divorzio da saldare con l’Ue. E’ quanto si legge in prima pagina sul Financial Times, secondo cui il primo ministro Tory sarebbe disposta a mettere sul piatto più di

Aung San Suu Kyi: ‘Immigrazione illegale diffonde terrorismo’

“Conflitti e instabilità nel mondo sono in parte dovuti all’immigrazione illegale che diffonde il terrorismo”. Lo ha detto la leader della Birmania Aung San Suu Kyi accogliendo nella capitale ministri degli esteri asiatici ed europei, tra i quali l’alto rappresentante della politica estera europea Federica Mogherini. Nel suo discorso la leader della Birmania non ha

Libano, Hariri all’Eliseo: premier dimissionario accolto da Guardia Repubblicana

Saad Hariri intende essere a Beirut entro la Festa Nazionale di mercoledì prossimo 22 novembre e si impegna a chiarire la sua posizione dopo aver parlato con il presidente Michel Aoun. Da Parigi, dove è atterrato questa mattina insieme alla moglie a bordo di un jet privato proveniente da Riad, in Arabia Saudita, il premier

Nord Corea: via nuovo round esercitazioni navali Usa-Giappone

 Al via un nuovo round di esercitazioni navali congiunte tra Giappone e Stati Uniti nelle acque della penisola coreana. La nuova prova di forza, che durera’ dieci giorni e si terra’ nelle acque vicino all’isola di Okinawa, vedra’ impegnati circa 14mila membri della Marina, la portaerei Uss Ronald Reagan, e i cacciatorpedinieri Uss Stethem, Uss

Zimbabwe: colpo di Stato. L’esercito nega ma Mugabe è in custodia

“L’esercito dello Zimbabwe prende il potere”: l’annuncio delle Forze armate sui media di Stato sembra avvalorare questa ipotesi. E in effetti, con l’annuncio che il presidente Robert Mugabe è sotto protezione sembra davvero che sia in corso un golpe. A dare questa lettura il Financial Times e il New York Times. L’esercito ha annunciato di avere

Usa, sparatoria in scuola elementare: almeno 3 morti

Sparatoria in una scuola elementare, la Rancho Tehama School, in California. Secondo i media americani almeno cinque persone sono state uccise, mentre fra i feriti si contano molti studenti e anche un bambino di sei anni. Anche il killer è rimasto ucciso. Gli scolari feriti sono stati trasportati in elicottero negli ospedali dell’area. La sparatoria

Video Cnn, in Libia ‘aste di migranti’: nelle immagini shock la vendita di esseri umani

Aste di esseri umani, come all’epoca della tratta degli schiavi: avvengono in Libia, secondo la Cnn, che in un reportage in esclusiva mostra un filmato in cui due ragazzi vengono venduti dai trafficanti (VIDEO). “800 dinari… 900, 1.100… venduto per 1.200 dinari (pari a 800 dollari)”, recita la voce dell’uomo che mette all’asta un giovane, che dovrebbe

Brexit, Comuni discutono emendamenti: sono 470

Inizia oggi alla Camera dei Comuni la ‘partita’ cruciale degli emendamenti al Withdrawal Bill, la legge quadro sulla Brexit. Ne sono stati presentati oltre 470, per un totale di 186 pagine, soprattutto dal partito laburista, che vuole introdurre una serie di modifiche per rendere l’uscita dall’Ue più ‘soft’. Già una decina di Tories ribelli, stando

Zimbabwe, tank e soldati nella capitale: capo dell’esercito aveva minacciato indirettamente Robert Mugabe

Tank e soldati su blindati si stanno muovendo verso il centro di Harare, la capitale dello Zimbabwe: lo riferiscono testimoni citati dai media locali, che pubblicano le immagini dei carri armati. Ieri, il capo dell’Esercito Constantino Chiwenga aveva intimato indirettamente al presidente Robert Mugabe di fermare l’epurazione che ha portato alla fuga del vicepresidente, potenziale