Ius soli, Pier Ferdinando Casini: “Centro e destra fanno campagna elettorale”

“Il nostro paese invece di andare avanti torna indietro ed emerge la barbarie di chi sull’immigrazione vuole fare campagna elettorale”. Intervistato da Repubblica, il presidente della commissione Esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini, invita ad approvare lo Ius soli: “Mi appello prima ancora che all’umanita’ all’intelligenza. La parte piu’ illuminata del centrodestra non segua i boati”. Lo ius soli e’ “un fatto di civilta’ che non puo’ essere spacciato come questione che riguarda l’invasione di migranti che da Lampedusa sta subendo il nostro paese”, rileva Casini. “Qui stiamo parlando di legare a un comune destino e a un sentimento nazionale bambini che giocano coi nostri figli, che hanno la pelle di colore diverso ma che parlano il dialetto bolognese o quello milanese, che frequentano le nostre scuole, che si sono diplomati”. “La Lega che ha provocato il caos al Senato – osserva Casini – per anni ha gestito il ministero dell’Interno e il ministro leghista Roberto Maroni, che e’ persona seria, non ha applicato la ricetta di Salvini semplicemente perche’ e’ inapplicabile, fatta solo per essere venduta nel supermarket della campagna elettorale, ma la stessa di Alfano e di Minniti”.