Donnarumma rompe con il Milan: ora rischia un anno in tribuna

Gianluigi Donnarumma non rinnova il contratto con il Milan. Lo annuncia Marco Fassone, spiegando che si tratta di una decisione definitiva comunicata da Mino Raiola.

“La decisione di Donnarumma ci amareggia ma andiamo avanti, il Milan va avanti. Speravamo fosse il pilastro su cui costruire il nostro Milan”: lo dice Marco Fassone a casa Milan, commentando la scelta di Donnarumma di non rinnovare con il club rossonero.

La decisione di Donnarumma di non rinnovare con il Milan è stata immediatamente ripresa dai siti dei giornali europei. Lo spagnolo ‘Marca’ lo definisce “il portiere più promettente del mondo che adesso entra nell’orbita delle grandi squadre d’Europa”. Tra questi c’è ovviamente anche il Real Madrid che, scrive il quotidiano online, “lo aveva come obiettivo per la stagione 2018-2019 e che adesso, vista la decisione di non rinnovare, potrebbe accorciare ulteriormente i tempi…”.

Il Milan si muoverà sul mercato alla ricerca di un portiere titolare dopo aver incassato il ‘no’ di Donnarumma al rinnovo del contratto in scadenza nel 2018. L’intenzione del proprietario cinese del club, Li Yonghong, è di di non vendere Donnarumma e al momento non valuterà eventuali offerte, in base a quanto filtra dopo l’incontro con Raiola. Nel frattempo Donnarumma sarà a disposizione dell’allenatore ma non è esclusa l’ipotesi che il Milan possa tenerlo in tribuna per l’intera prossima stagione senza farlo giocare.

Fonte: Ansa