Maurizio Martina: “Giuliano Pisapia ha colto il segnale, sistema voto è la novità”

“Il Pd ha fatto una prima mossa importante per il centrosinistra. E sono contento che Prodi e Pisapia l’abbiano riconosciuto”. Lo afferma al Corriere della Sera Maurizio Martina, ministro e vice di Matteo Renzi. “Per mesi si e’ chiesto al Pd di sviluppare un’iniziativa sul versante della coalizione. Ora, con la nostra proposta di legge elettorale, che prevede il 50 per cento di collegi uninominali, si configura la possibilita’ di lavorare su questo fronte. Questa proposta – sottolinea -, che e’ includente, non era scontata. Dunque la disponibilita’ a lavorare con Pisapia non solo la confermiamo, ma ne diamo dimostrazione concreta”. “Non credo – aggiunge Martina – che esista una prospettiva di centrosinistra senza il Pd. Per mesi ci si e’ detto: dateci la dimostrazione di volere aprire. La proposta di legge elettorale e’ un segno concreto”. Su Mdp, Martina afferma: “Decideranno loro come posizionarsi su questa proposta. Se la bocciassero sarebbe un errore”. Sulla possibilita’ di un centrosinistra con Pd e Mdp, “le possibilita’ sono oggettivamente fragili. Se un movimento nasce nella scissione e cerca di aprirsi spazi nella logica della diversita’ dal soggetto da cui proviene, e’ chiaro che il terreno su cui costruire l’unita’ e’ molto difficile”. E con la sinistra di Fratoianni? “Mi pare ancora piu’ dura”.